Incontri al Fusolab 2.0: CPPC verso la manifestazione di interesse per l’affidamento delle bici elettriche messe a disposizione dal Comune per il Municipio V

Incontri al Fusolab 2.0: CPPC verso la manifestazione di interesse per l’affidamento delle bici elettriche messe a disposizione dal Comune per il Municipio V

Lunedì 7 febbraio, presso il Fusolab 2.0, si è svolta la riunione dei componenti del CPPC – Comunità parco pubblico di Centocelle con Luiss – LabGov. All’ordine del giorno vi era il bando per l’assegnazione, da parte del Comune di Roma, di 46 biciclette elettriche con pedalata assistita, possibilità che è stata colta dal comitato come opportunità di sviluppo per l’area urbana complessa Centocelle – Alessandrino – Torre Spaccata.

Il Comune di Roma, infatti, è intenzionato a potenziare la mobilità dolce e le attività di turismo esperienziale nel Municipio V, motivo per cui al vincitore del bando andrà l’onere di organizzare le visite guidate all’interno di tale area. Nelle intenzioni del comitato ci sarebbe l’organizzazione di tour archeologici, naturalistici ed enogastronomici volti a estendere la conoscenza del parco di Centocelle nonché delle aree verdi che punteggiano il V Municipio, un’area ricca di storia e identità troppo spesso trascurate dal turismo mainstream.

Costi e benefici sono stati i temi trattati durante la riunione tenutasi all’interno della sala da tè del Fusolab 2.0; in particolare, l’associazione si è posta il problema dell’eventuale sostenibilità logistica e finanziaria dell’iniziativa, a fronte della possibile entità di valore aggiunto per la periferia sud-est della Città. A fine riunione è stato rinnovato con entusiasmo l’impegno verso il progetto e la volontà di far pervenire al Comune una manifestazione d’interesse per l’affido delle bici, che si aggiungerebbero a quelle già nella disponibilità immediata dell’associazione.

Accanto a quanto espressamente richiesto dal bando, si è fatta strada l’ipotesi di rendere tale parco bici disponibile alla cittadinanza, prevedendo eventualmente intese specifiche con le realtà economiche locali che potrebbero quindi collaborare per il benessere del quartiere, istanza la cui fattibilità sarà meglio approfondita in futuro.

In attesa di aggiornamenti dai prossimi incontri, resta comunque alta la dedizione da parte di tutti i membri di CPPC e Luiss – LabGov per il futuro di questi tre splendidi quartieri, il cui sviluppo crediamo fortemente dipendere anche dalla partecipazione della popolazione residente nell’economia locale.