I labgovers e la microrigenerazione

I labgovers e la microrigenerazione

Sin dalla sua nascita, LabGov (Laboratorio per la GOVernance dei Beni Comuni) ha dedicato ampio spazio agli interventi di micro-rigenerazione e di cura condivisa degli spazi della città.

Il primo esperimento di rigenerazione condivisa ha avuto luogo il 25 ottobre 2013 con l’evento “ReinventAda“: oggetto di questa prima esperienza è stato il Tempio di Flora, situato nel cuore di Villa Ada: uno spazio concepito come luogo di aggregazione sociale, che ha ospitatretakevillada-001o e potrebbe ospitare diverse iniziative ludiche e culturali. A Villa Ada l’azione di rigenerazione ha mirato soprattutto all’eliminazione dei graffiti e alla pulizia del sito, grazie alla collaborazione della Soprintendenza Capitolina dei Beni Culturali e del Dipartimento Ambiente di Roma Capitale. La manutenzione civica dei beni culturali e ambientali ha rappresentato il primo passo verso la realizzazione di una governance condivisa di Villa Ada, grazie allo strumento della sperimentazione sul campo, che determina così la possibilità per i cittadini di salvaguardare un parco pubblico, patrimonio culturale della città.

Grazie al successo della prima edizione, è stato possibile realizzare, il 26 giugno 2015, “ReinventAda+” insieme a La Calzoleria, circolo di promozione sociale e culturale della capitale (situato in via Prenestina, 28). Il successo della prima edizione, l’eco eco positivo e l’interesse manifestato da parte delle maggiori testate giornalistiche nazionali, oltre che da numerosi cittadini ed associazioni che hanno interagito con LabGov, ha indotto i ragazzi a riproporre l’evento, con l’obiettivo di affiancare all’opera di rigenerazione e cura del Tempio, un momento di animazione culturale che possa coinvolgere quanti più soggetti possibili e riportare nel Tempio di Flora, l’arte in tutte le sue forme. Ha così vita “Intimismi”, con musica dal vivo a cura di due gruppi indipendenti della scena romana: “Marcello e il mio amico Tommaso” e “Luca Bertelli”. L’evento è stato caratterizzato anche da un’esibizione di live painting a cura dell’artista Lorenzo Properzi di Urban Decorations, e dal contributo del prof. Sebastiano Maffettone che ha presentato un reading sui temi della giustizia globale.

I due eventi hanno mirato a realizzare un recupero del luogo non soltanto dal punto di vista “estetico”, ma anche da quello culturale, attraverso l’organizzazione di attività di vario genere che potessero riportarlo in vita.

17-aprile_locandina-212x300La micro-rigenerazione da parte dei labgovers non si è fermata a Villa Ada: il 17 aprile 2015, in collaborazione con AMUSE (Amici Municipio Secondo), hanno organizzato “PIANTAGONO”, un progetto per la riqualificazione, cura e manutenzione dell’area verde di Piazza Ungheria.

E’ stata una giornata di pulizia volontaria, per restituire dignità a decoro ad una parte della piazza e via limitrofe, nonché di sensibilizzazione della cittadinanza allo sviluppo sostenibile, alla cura e rigenerazione degli spazi verdi urbani e alla governance dei beni comuni per operare una gestione collettiva e condivisa dello spazio interessato.

Noi siamo ciò che facciamo ripetutamente. L’eccellenza, quindi, non è un’azione, ma un’abitudine”, così diceva il noto filosofo greco Aristotele. L’ambizioso obiettivo delle azioni promosse da LabGov è quello di promuovere e sperimentare i principi di gestione condivisa dei beni comuni e di cittadinanza attiva, perché ittadini e Amministrazione Pubblica possono, insieme, cambiare il volto delle nostre città e società.

Per ulteriori notizie su “ReinventAda”:

http://www.360giornaleluiss.it/cosmoluiss/16_06_2014/reinventare-villa-ada/

> http://www.comunicareilsociale.com/2013/11/13/reinventada-la-nuova-avventura-di-labgov/
https://www.youtube.com/watch?v=BYK0o3aVOMc

Per ulteriori notizie su “Piantagono”:

> http://www.roma2oggi.it/?p=40415http://www.interazioniurbane.org/?p=1358